sieromi ed ermatomi
Sieromi ed ematomi
30 Agosto 2019
Catetere venoso centrale CVC
CVC: catetere venoso centrale
30 Agosto 2019
mostra tutto

Protesi mammaria

Protesi mammaria

Il numero di donne che subiscono protesi mammaria procedure sta aumentando rapidamente. In particolare, correzione di malformazioni congenite, ricostruzione dopo mastectomia e aumento cosmetico.  

È quindi imperativo per chirurgo plastico possedere gli strumenti giusti per valutare l'integrità dell'impianto, rilevare anomalie dell'impianto e della capsula circostante e per rilevare condizioni mammarie non correlate agli impianti.

L'uso di a scanner ad ultrasuoni lineare consente al professionista di superare sfide come l'identificazione del tipo di impianto, la diagnosi di impianto correlato complicazioni, così come la diagnosi e il follow-up di ulteriori lesioni al seno come il cancro.

Con l'aiuto di un file dispositivo a ultrasuoni con alta frequenza da 7 a 10 MHz, il chirurgo può effettuare la sua valutazione delle protesi mammarie, compresa la valutazione della morfologia, del contorno, del contenuto e dei tessuti perimplantari e delle ascelle.

Viene calcolato il rapporto trasversale / longitudinale dell'impianto; vengono verificate le morbide ondulazioni dell'involucro (pieghe radiali), l'omogeneità del lume dell'impianto ei segni di silicone libero o granulomi siliconici nelle ascelle o nel tessuto mammario.

 L'involucro dell'impianto può essere visto come una singola linea ecogena o come linee ecogeniche parallele. La capsula fibrosa viene visualizzata come due linee ecogeniche parallele superficiali alla superficie dell'impianto. Le normali ondulazioni dell'involucro possono essere viste come linee ecogene ondulate con o senza un minimo di fluido intermedio.

L'ecografia è necessaria anche per le complicanze post-chirurgiche, che possono essere un'infezione e ematoma, contrattura capsulare, rottura dell'impianto e sanguinamento del gel. 

L'ecografia (USG) può rivelare un ascesso visualizzato come raccolta irregolare di fluido ipoecogeno con detriti interni. L'USG può essere utilizzato anche per dimostrare l'ematoma.

Inoltre, gli ultrasuoni rilevano la rottura dell'impianto in silicone con una sensibilità e il segno più affidabile di rottura intracapsulare è la visualizzazione di più linee lineari o curvilinee che attraversano l'interno dell'impianto a vari livelli, denominate "scala a pioli".

La valutazione della protesi mammaria viene in genere eseguita da un chirurgo plastico o da un radiologo.

Riferimento: Imaging di protesi mammarie comuni e complicazioni correlate all'impianto: un saggio pittorico.

[feedback_di_lancio]

Dichiarazione di non responsabilità: sebbene le informazioni che forniamo siano utilizzate da diversi medici e personale medico per eseguire le loro procedure e applicazioni cliniche, le informazioni contenute in questo articolo sono solo per considerazione. SIFSOF non è responsabile né per l'uso improprio del dispositivo né per la generalizzabilità errata o casuale del dispositivo in tutte le applicazioni o procedure cliniche menzionate nei nostri articoli. Gli utenti devono avere la formazione e le competenze adeguate per eseguire la procedura con ogni dispositivo scanner a ultrasuoni.

I prodotti menzionati in questo articolo sono in vendita solo a personale medico (medici, infermieri, professionisti certificati, ecc.) O ad utenti privati ​​assistiti da o sotto la supervisione di un professionista medico.  

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

ACCEDI / REGISTRATI
0