Ictus pediatrico e le sue complicazioni sulla vita del bambino
L'ictus pediatrico e le sue complicazioni nella vita del bambino
Gennaio 27, 2022
Monitoraggio ecografico dei battiti cardiaci e dei vasi sanguigni negli ospedali
Monitoraggio ecografico dei battiti cardiaci e dei vasi sanguigni negli ospedali
Gennaio 29, 2022
mostra tutto

Riabilitazione della mano dopo l'atrofia di Sudeck

Riabilitazione della mano dopo l'atrofia di Sudeck

L'atrofia di Sudeck o sindrome da distrofia simpatica riflessa comporta un disturbo nel sistema nervoso simpatico. Quest'ultimo è la rete di nervi che controlla molte funzioni corporee. Per quanto riguarda la pelle, è responsabile dell'apertura e della chiusura dei vasi sanguigni e del controllo delle ghiandole sudoripare.

L'incidenza della sindrome di Sudeck alla mano è di circa una volta ogni 2,000 incidenti di ogni tipo. L'esordio di segni e sintomi si verifica alcune settimane dopo la lesione e le tipiche alterazioni radiografiche (atrofia chiazzata) compaiono da sei a otto settimane dopo.

L'esercizio fisico e la fisioterapia sono importanti per attenuare il terribile dolore di questa malattia. La mobilità è preferita al riposo per aumentare gradualmente il movimento dell'arto interessato e preservare il movimento articolare, altrimenti la rigidità può progredire.

Le terapie primarie ampiamente utilizzate includono la riabilitazione e la terapia fisica. Questo è il trattamento più importante per la CRPS. Mantenere l'arto o la parte del corpo doloranti in movimento migliora il flusso sanguigno e riduce i sintomi circolatori, oltre a mantenere la flessibilità, la forza e la funzione.

La mano, essendo l'arto più colpito, necessita di cure fisiche eccessive attraverso ampie attività riabilitative.

Diversi dispositivi sono stati progettati per soddisfare questa esigenza. Finora, i guanti per riabilitazione robotica: SIFREHAB-1.1 sono uno dei dispositivi più consigliati per questo problema.  

Il termoprotettore SIFREHAB-1.1 è adatto a pazienti con disfunzione della mano causata dall'atrofia di Sudeck. Combina tecnologia robotica flessibile e teoria delle neuroscienze. Utilizza muscoli bionici pneumatici flessibili come fonte di energia, che può promuovere la flessione e l'estensione delle dita, ridurre la tensione muscolare, favorire la circolazione sanguigna, alleviare l'edema e prevenire l'atrofia muscolare.

Allo stesso tempo, il SIFREHAB-1.1 può anche aiutare gli utenti a reimparare attraverso un esercizio dai tre livelli di nervi, cervello e muscoli e ricostruire i nervi cerebrali per controllare il movimento delle mani.

Il dispositivo fornisce anche 5 modelli di allenamento chiave: allenamento con un dito singolo, massoterapia con onde aeree della mano, flessione passiva e allenamento di estensione aggiunti alla terapia speculare per la riabilitazione della funzione della mano.

Tutte queste funzioni avanzate hanno lo scopo di promuovere la circolazione del sangue e dei tessuti linfatici, accelerare il ritorno dei tessuti sanguigni, liberare i vasi sanguigni ostruiti, promuovere la circolazione sanguigna e attivare le cellule vascolari. L'obiettivo finale è alleviare i pazienti con atrofia di sudeck dal dolore.

L'atrofia di Sudeck è classificata tra i più dolorosi di tutti i problemi medici ed è stata soprannominata la "malattia del suicidio" perché non esiste una cura e trattamenti efficaci limitati. Questo, tuttavia, non dovrebbe ostacolare gli sforzi per contestarlo. Eccellente riabilitazione fisica con l'aiuto del SIFREHAB-1.1 può mantenere viva la speranza di guarigione.

RiferimentoAtrofia di Sudeck (distrofia simpatica riflessa, sindrome da dolore regionale complesso di tipo 1)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

ACCEDI / REGISTRATI
0