Dispositivi ipertensivi_retinopatici SIFSOF Telehealth collegati tramite Bluetooth
Il rischio di ipertensione sulla vista
7 Maggio 2021
Uso del laser in odontoiatria
Uso del laser in odontoiatria
11 Maggio 2021
mostra tutto

Emocromatosi Trattamento assistito da cercatore di vene

Trattamento dell'emocromatosi

L'emocromatosi è una malattia in cui si accumula troppo ferro nel corpo. chiamato anche "sovraccarico di ferro". Nell'emocromatosi, il corpo assorbe troppo ferro dai cibi che mangiamo e non ha modo di liberarsene.

Quindi, immagazzina il ferro in eccesso nelle articolazioni e negli organi come il fegato, il cuore e il pancreas. Questo li danneggia. Se non viene trattata, l'emocromatosi può far smettere di funzionare gli organi.

Esistono due tipi di questa condizione: primaria e secondaria.

* Emocromatosi primaria: è ereditario, nel senso che funziona in famiglie.

* Emocromatosi secondaria: si verifica a causa di sole condizioni come malattie del fegato, alcuni tipi di anemia e molte trasfusioni di sangue.

Flebotomia o venesezione è il trattamento più comunemente usato per l'emocromatosi. Ci sono 2 fasi principali del trattamento:

* Induzione: il sangue viene rimosso frequentemente (di solito settimanalmente) fino a quando i livelli di ferro non sono normali; questo a volte può richiedere fino a un anno o più.

Manutenzione: il sangue viene prelevato meno spesso (in genere da 2 a 4 volte l'anno) per tenere sotto controllo i livelli di ferro; questo di solito è necessario per il resto della vita.

I cercatori di vene sono necessari in questo caso per rendere l'intera procedura più semplice e fluida poiché l'iniezione ripetuta di aghi può essere molto scomoda e causare danni alle vene.

Ad esempio, il rilevatore di vene portatile FDA SIFVEIN-5.2  ha una discreta luminosità personalizzabile, che consente a medici e infermieri di personalizzare la luminosità dell'immagine a seconda della luce nella stanza e del tono della pelle del paziente.

Utilizza la tecnologia a infrarossi che interagisce con il colore del sangue e illumina le vene sotto la superficie della pelle, creando una mappa venosa visibile sulla mano e sul braccio del paziente.

L'uso di SIFVEIN-5.2 nell'assistenza alla flebotomia nel trattamento dell'emocromatosi può prevenire complicazioni in pazienti con sintomi o danni agli organi. Inoltre, l'uso di un rilevatore di vene aiuterebbe il flebotomo, il medico o l'infermiere a localizzare facilmente la vena, vietando qualsiasi possibile diagnosi di fallimento e ancora di più prevenire il disagio e il dolore per il paziente.

Riferimenti: Trattamento EmocromatosiApplicazioni cliniche della flebotomia terapeuticaChe cos'è l'emocromatosi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

ACCEDI / REGISTRATI
0