Trattamento laser per tendinopatia rotulea
Trattamento laser per tendinite rotulea
29 Marzo 2022
Trattamento laser guidato per il cancro cervicale
Trattamento laser guidato per il cancro cervicale
30 Marzo 2022
mostra tutto

Terapia guidata dal laser per il cancro della pelle delle cellule basali

Terapia guidata dal laser per il cancro della pelle delle cellule basali

Il carcinoma basocellulare è un tipo di cancro della pelle che si sviluppa più spesso su aree della pelle esposte al sole, come il viso. Sulla pelle marrone e nera, il carcinoma a cellule basali appare spesso come una protuberanza marrone o nera lucida e con un bordo arrotolato. Il carcinoma basocellulare è un tipo di cancro della pelle.

La maggior parte dei tumori della pelle delle cellule basali e delle cellule squamose sono causati dall'esposizione ripetuta e non protetta della pelle ai raggi ultravioletti (UV) della luce solare, nonché da fonti artificiali come i lettini abbronzanti. I raggi UV possono danneggiare il DNA all'interno delle cellule della pelle.

Questi sono i segni e i sintomi più comuni di questa malattia:

  • Una protuberanza lucida color pelle che è traslucida, il che significa che puoi vedere un po' attraverso la superficie. …
  • Una lesione marrone, nera o blu - o una lesione con macchie scure - con un bordo leggermente rialzato e traslucido.
  • Una macchia piatta e squamosa con un bordo rialzato. …
  • Una lesione bianca, cerosa, simile a una cicatrice, senza un bordo chiaramente definito.

Il carcinoma basocellulare viene spesso trattato con un intervento chirurgico per rimuovere tutto il cancro e parte del tessuto sano circostante. Le opzioni potrebbero includere l'escissione chirurgica. In questa procedura, il chirurgo/dermatologo specialista taglia la lesione cancerosa e un margine circostante di pelle sana.

Ciò che vale la pena notare a questo proposito è che gli interventi chirurgici stanno diventando sempre meno richiesti poiché stanno prendendo il posto per un tipo di chirurgia più sicura, rapida e senza sangue che è la chirurgia laser.

 Negli interventi chirurgici laser, il dermatologo dirige un raggio di luce intensa sul tumore per colpire i BCC superficiali. Alcuni laser vaporizzano (ablazione) il cancro della pelle mentre altri (laser non ablativi) convertono il raggio di luce in calore, che distrugge il tumore senza danneggiare la superficie della pelle.

Per svolgere perfettamente questo delicato compito di asportazione, è necessaria una macchina laser adeguata e altamente professionale.

In questo senso, il  Sistema laser per chirurgia portatile FDA SIFLASER-1.2A si presenta come uno dei dispositivi più raccomandati tra i chirurghi considerando la sua elevata efficacia nel trattamento di tali tipi di cancro.

La luce laser blu di questo dispositivo interagisce meglio con i componenti del tessuto emoglobina o melanina. A 980 nm, la macchina esegue un taglio migliore e più delicato, anche a potenza inferiore.

In quanto tale, le sue prestazioni di taglio migliorate lo rendono ideale per tutte le applicazioni chirurgiche, in particolare per il cancro della pelle a cellule basali.

Ciò che rende anche il SIFLASER-1.2A altamente raccomandato dai chirurghi è che mostra un allineamento accurato e un'osservazione esatta durante il trattamento. Tutto grazie al suo raggio di mira verde.

Per migliorare ulteriormente il trattamento, il dispositivo è supportato da un laser guida in fibra. Quindi, è compatibile con vari usi endoscopici. Inoltre, queste speciali fibre sono sterilizzabili che, a loro volta, prevengono ogni possibile infezione crociata garantendo al contempo un'area operatoria pulita e senza sangue.

Con una lunghezza d'onda di 980 nm e una potenza massima di 15 W, il dispositivo è pensato per adattarsi perfettamente agli interventi chirurgici altamente sensibili al cancro della pelle delle cellule basali.

Ciò è altamente attribuito al fatto che il SIFLASER-1.2 A utilizza lunghezze d'onda infrarosse e luce ultra-blu per garantire prestazioni di alto livello.

Si stima inoltre che ciò riduca il danno termico e la sua peculiare interazione con l'emoglobina.

Grazie a tutte queste caratteristiche, il SIFLASER-1.2 A garantisce una maggiore efficacia di taglio, molto superiore a quella ottenuta con i laser a infrarossi.

Dalla loro invenzione, l'uso e le applicazioni del laser si sono espansi rapidamente poiché si è rivelato un'aggiunta di successo alla chirurgia del cancro.

In questo articolo, discutiamo i vantaggi della terapia laser e precisamente l'efficacia di SIFLASER-1.2 A come dispositivo laser chirurgico in grado di trattare efficacemente il cancro della pelle a cellule basali.

Riferimento: Trattamento del carcinoma basocellulare

Dichiarazione di non responsabilità: sebbene le informazioni che forniamo siano utilizzate da diversi medici e personale medico per eseguire le loro procedure e applicazioni cliniche, le informazioni contenute in questo articolo sono solo a scopo informativo. SIFSOF non è responsabile né per l'uso improprio del dispositivo né per la generalizzabilità errata o casuale del dispositivo in tutte le applicazioni o procedure cliniche menzionate nei nostri articoli. Gli utenti devono avere la formazione e le competenze adeguate per eseguire la procedura con ciascun sistema Laser.

I prodotti menzionati in questo articolo sono in vendita solo a personale medico (medici, infermieri, professionisti certificati, ecc.) O ad utenti privati ​​assistiti da o sotto la supervisione di un professionista medico.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

ACCEDI / REGISTRATI
0