Laserterapia per la sindrome del tunnel carpale
Laserterapia per la sindrome del tunnel carpale
22 Marzo 2022
leucemia e Laserterapia
leucemia e Laserterapia
22 Marzo 2022
mostra tutto

Trattamento laser per fascite plantare Problema

Trattamento laser per fascite plantare Problema

La fascite plantare è una delle cause più comuni di dolore al tallone. Implica l'infiammazione di una spessa fascia di tessuto che attraversa la parte inferiore di ciascun piede e collega l'osso del tallone alle dita dei piedi (fascia plantare).

La causa della fascite plantare è poco conosciuta. È più comune nei corridori e nelle persone in sovrappeso.

Quando si tratta dei sintomi della malattia, la fascite plantare in genere provoca un dolore lancinante nella parte inferiore del piede vicino al tallone. Il dolore è solitamente il peggiore con i primi passi dopo il risveglio, anche se può essere scatenato anche da lunghi periodi in piedi o quando ci si alza dalla posizione seduta.

La maggior parte delle persone che hanno la fascite plantare guariscono in diversi mesi con un trattamento conservativo, come glassare l'area dolorante, allungare e modificare o evitare attività che causano dolore. I casi gravi, tuttavia, potrebbero richiedere un trattamento medicinale come la terapia laser.

In particolare, la terapia laser bassa utilizza sia la luce rossa che quella infrarossa per alleviare il dolore, diminuire l'infiammazione e accelerare la guarigione.

I trattamenti durano dagli 8 ai 20 minuti a seconda della lesione e della parte del corpo da trattare.

Tuttavia, è importante notare che la qualità della macchina laser utilizzata per il trattamento è stata un fattore determinante che ha fortemente impattato la qualità e la durata del recupero.

Relativamente, il Sistema laser a diodi per fisioterapia. SIFLASER-1.41 è stato utilizzato ripetutamente da numerosi specialisti in quanto ha dimostrato la sua elevata efficacia nel trattamento del problema della fascite plantare.

In effetti, questa macchina per terapia laser ha una vasta gamma di applicazioni cliniche, inclusi disturbi infiammatori come la fascite plantare.

Con una potenza laser di 10 W di basso livello, il dispositivo viene utilizzato principalmente per alleviare il dolore al tallone.

Innanzitutto ha un effetto antinfiammatorio in quanto provoca vasodilatazione, ma anche perché attiva il sistema di drenaggio linfatico (drena le zone gonfie). Di conseguenza, c'è una riduzione del gonfiore causato dall'infiammazione.

Per quanto riguarda i problemi di dolore, la terapia laser ha un alto effetto benefico sulle cellule nervose che bloccano il dolore trasmesso da queste cellule al cervello e che diminuisce la sensibilità nervosa. Di conseguenza, a causa della minore infiammazione, ci sarà meno dolore.

la fascite plantare non è un problema molto serio. Tuttavia, possono verificarsi gravi complicazioni. Per questo motivo, i pazienti dovrebbero essere sempre pronti per alternative terapeutiche, in particolare quella guidata dal laser che è più adatta a questi casi. L'uso del SIFLASER-1.41, infatti, dovrebbe aiutare i pazienti con fascite plantare a sentirsi rassicurati e meno sensibili al dolore purché questo dispositivo fornisca loro un trattamento indolore che ripristinerà efficacemente la loro funzione fisica.

Riferimento: Fascite plantare

Dichiarazione di non responsabilità: sebbene le informazioni che forniamo siano utilizzate da diversi medici e personale medico per eseguire le loro procedure e applicazioni cliniche, le informazioni contenute in questo articolo sono solo a scopo informativo. SIFSOF non è responsabile né per l'uso improprio del dispositivo né per la generalizzabilità errata o casuale del dispositivo in tutte le applicazioni o procedure cliniche menzionate nei nostri articoli. Gli utenti devono avere la formazione e le competenze adeguate per eseguire la procedura con ciascun sistema Laser.

I prodotti menzionati in questo articolo sono in vendita solo a personale medico (medici, infermieri, professionisti certificati, ecc.) O ad utenti privati ​​assistiti da o sotto la supervisione di un professionista medico.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

ACCEDI / REGISTRATI
0