Misure speciali di deconfinement
Misure speciali di deconfinement
Giugno 13, 2020
Arteriosclerosi
Arteriosclerosi
Giugno 16, 2020
mostra tutto

Disinfezione da ozono

Disinfezione con ozono

L'ozono è prodotto naturalmente da luce UV creato dalla luce solare. Questa è una parte importante e naturale del nostro mondo. La maggior parte della luce UV prodotta dal sole nell'intervallo da 100 a 315 nm viene filtrata dallo strato di ozono nell'atmosfera. La disinfezione con ozono rappresenta la tecnologia di disinfezione rivoluzionata durante la pandemia.

La disinfezione con ozono è una tecnologia di disinfezione notevolmente versatile e potente. Viene spiegata la chimica dell'ozono, così come la tecnologia di dosaggio e di processo. La sua capacità di ossidare un'ampia gamma di composti organici e inorganici conferisce un significativo valore aggiunto agli operatori.

Il cuore di ogni sistema di ozono è il generatore di ozono. L'ozono (O3) è creato dall'ossigeno (O2) in natura e anche nei generatori di ozono per applicazioni commerciali o industriali. Tuttavia, l'ozono (O3) ritorna rapidamente all'ossigeno molecolare (O2).

L'ozono non può essere immagazzinato a causa di una breve emivita e deve essere prodotto in loco e su richiesta. Pertanto, il generatore di ozono è il componente più importante di qualsiasi sistema di ozono di successo.

L'ozono può essere prodotto commercialmente da un generatore di ozono utilizzando la luce UV. L'ozono è prodotto da lunghezze d'onda della luce UV comprese tra 100 e 240 nm. A tale scopo è possibile utilizzare una lampada UV a onde corte ea bassa pressione.

Queste lampade produrranno luce UV con due picchi nella banda della luce UV, uno a 254 nm e un altro a 185 nm. La luce da 185 nm è quella che viene definita una lampada "che produce ozono", mentre la luce da 254 nm è indicata come una lampada "germicida".

UVC la radiazione nella lunghezza d'onda di 254 nm si è dimostrata più efficace nell'uccidere i microrganismi nocivi in ​​molte applicazioni germicide per aria, acqua e superfici. Le lunghezze d'onda UV sfruttate a 185 nm vengono utilizzate nei sistemi che producono ozono, un ossidante collaudato che elimina gli odori nell'aria e i contaminanti microbici nell'acqua. Le lampade UVC che producono ozono emettono radiazioni UV inferiori a 220 nm che decomprimono l'ossigeno (O²) nell'aria, per produrre ozono, (O³).

Riferimenti: Ozonizzazione e irradiazione UV: un'introduzione ed esempi di applicazioni correnti, Produzione di ozono da UV.

[feedback_di_lancio]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

ACCEDI / REGISTRATI
0