ecografia vascolare intraoperatoria
Ecografia vascolare intraoperatoria
Giugno 12, 2020
Luce UVC
La differenza tra le luci UV
Giugno 13, 2020
mostra tutto

Ultrasuoni della trombosi della vena porta

trombosi della vena porta

La trombosi della vena porta è il blocco o il restringimento della vena porta (il vaso sanguigno che porta il sangue al fegato dall'intestino) da un coagulo di sangue. Il termine trombosi venosa portale comprende un ampio spettro di condizioni patologiche.

Trombosi della vena porta può essere visto in una varietà di contesti clinici e quando acuto può essere una condizione pericolosa per la vita. È una delle principali cause di ipertensione portale presinusoidale non cirrotica. Il trombo della vena porta può essere blando e / o maligno (cioè trombo tumorale) ed è un riscontro critico nei candidati al trapianto di fegato, in quanto preclude il trapianto.

La trombosi acuta può essere difficile da rilevare con la sola diagnostica per immagini in scala di grigi, poiché il trombo può essere ipoecogeno. Con il tempo diventa più ecogeno e più facile da identificare. Il color doppler dovrebbe essere in grado di dimostrare un flusso assente nella vena porta e persino di rilevare la trombosi parziale, ma è necessaria attenzione al guadagno e ai filtri Doppler per evitare la sovrascrittura del colore della trombosi parziale.

Quale ecografo è il migliore per la diagnosi di trombosi della vena porta?

Colore e Doppler spettrale vengono utilizzati per valutare le caratteristiche di flusso nel portale e nei vasi epatici. Un trasduttore lineare ad alta frequenza SIFULTRAS-3.5 viene utilizzato per la diagnosi PVT.

Il color doppler è utile anche per aiutare a valutare la presenza di trombi tumorali, che mostreranno la vascolarizzazione interna del colore. Il trombo blando, in confronto, è avascolare con il color doppler. Quest'ultimo è lo studio di imaging di prima linea per la diagnosi di PVT; L'angiografia a risonanza magnetica e l'angiografia TC sono valide alternative.

È molto più facile ottenere informazioni precise sui vasi addominali e sulle loro caratteristiche di flusso. Di conseguenza, la PVT viene diagnosticata con crescente frequenza. Importanti progressi sono stati fatti anche nel campo dei disturbi della coagulazione ereditari e acquisiti, gettando nuova luce sulle potenziali cause della trombosi venosa.

In passato, la trombosi dei vasi portali veniva diagnosticata con angiografia o splenoportografia. Oggi, i vasi del distretto splancnico possono essere accuratamente esplorati con metodi diagnostici non invasivi come l'ecografia o l'ecografia color doppler.

La diagnosi ecografica della trombosi della vena porta si basa sulla dimostrazione di materiale ecogenico che ostruisce il lume del vaso e sull'assenza totale o parziale di flusso nella vena porta o sulla presenza di circuiti collaterali che by-passano maggiormente il vaso ostruito forma tipica è il cavernoma, un groviglio di vasi tortuosi, di calibro irregolare, che comprende i vasa vasorum della vena porta e i vasi pericolecistici.

Se l'ostruzione è parziale, color doppler può rivelare aree del lume che sono pervie e / o la presenza di un flusso a valle del trombo; la completa assenza di flusso deve essere confermata con Doppler pulsato.

Come citato in Trombosi della vena porta: imaging ecografico “Il miglioramento delle procedure di imaging il numero di pazienti con diagnosi di trombosi della vena porta è sempre più in crescita. Con un valore predittivo negativo del 98%, l'ecografia color Doppler è considerata la modalità di imaging di scelta per rilevare la trombosi della vena porta ".

Riferimenti: Trombosi della vena porta, Trombosi della vena porta: imaging ecografico.

[feedback_di_lancio]

Dichiarazione di non responsabilità: sebbene le informazioni che forniamo siano utilizzate da diversi medici e personale medico per eseguire le loro procedure e applicazioni cliniche, le informazioni contenute in questo articolo sono solo per considerazione. SIFSOF non è responsabile né per l'uso improprio del dispositivo né per la generalizzabilità errata o casuale del dispositivo in tutte le applicazioni o procedure cliniche menzionate nei nostri articoli. Gli utenti devono avere la formazione e le competenze adeguate per eseguire la procedura con ogni dispositivo scanner a ultrasuoni.

I prodotti menzionati in questo articolo sono in vendita solo a personale medico (medici, infermieri, professionisti certificati, ecc.) O ad utenti privati ​​assistiti da o sotto la supervisione di un professionista medico. 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

ACCEDI / REGISTRATI
0