FNAB . guidato dagli Stati Uniti
Biopsia di aspirazione con ago sottile ecoguidata della tiroide
29 settembre 2021
Stadiazione ecografica transvaginale del cancro cervicale
Stadiazione ecografica transvaginale del cancro cervicale
October 2, 2021
mostra tutto

postoperatorio Blocco del nervo periferico e terapia fisica

Blocchi-nervi-periferici-e-fisioterapia-postoperatoria

Nei pazienti sottoposti a intervento chirurgico, una gestione ottimale del dolore porta a migliori risultati perioperatori, soddisfazione del paziente per l'intervento chirurgico e un recupero funzionale più rapido. Recentemente, l'uso di strategie multimodali di gestione del dolore è diventato sempre più comune. In particolare, c'è stato un aumento nell'uso del blocco dei nervi periferici.

La terapia fisica iniziale (PT) è fondamentale per migliorare il recupero funzionale dopo la sostituzione totale dell'articolazione (TJR) chirurgia. È necessaria un'adeguata gestione del dolore affinché i pazienti partecipino al PT dopo TJR. L'anestesia regionale sotto forma di blocco nervoso periferico (PNB) può fornire un controllo sostanziale del dolore dopo TJR. Questo riduce anche l'uso di farmaci oppioidi. Tuttavia, la PNB porta a debolezza muscolare, minimizzare l'efficacia del PT dopo l'intervento chirurgico.

I fisioterapisti trascorrono molto tempo 1 a 1 interagendo con i pazienti TJR dopo l'intervento. Le metriche PT fanno anche parte di molti protocolli per un migliore recupero dopo l'intervento chirurgico. Il Giornale rumeno di anestesia e terapia intensiva ha condotto un sondaggio per i fisioterapisti della loro istituzione per ottenere le loro opinioni sulle modalità di controllo del dolore in base alla loro esperienza di lavoro con pazienti che hanno subito TJR. Inoltre, hanno chiesto ai fisioterapisti quale forma di anestesia regionale preferirebbero se dovessero sottoporsi a un intervento di TJR.

Sulla base dei risultati del sondaggio, i fisioterapisti della Rom J Anaesth Intensive Care ritengono che il blocco dei nervi periferici ostacoli il recupero del paziente e aumenti il ​​rischio di cadute, per i loro effetti benefici sull'analgesia. Quando si considera la chirurgia per se stessi, la maggior parte dei fisioterapisti ha indicato che non vorrebbe un blocco nervoso. Questa è una scoperta curiosa di fronte all'evidenza che i PNB forniscono un'eccellente analgesia, facilitano il PT e migliorano il recupero, mentre non aumentando il rischio di cadute

Anche se molto meno comune blocco del nervo del plesso brachiale è un'altra procedura comunemente eseguita per controllare il dolore e facilitare la guarigione, ma può anche causare danni ai nervi temporanei o permanenti che richiederanno anche esercizi di riabilitazione approfonditi e intensi e molto tempo trascorso con un fisioterapista.

Nella maggior parte dei centri di fisioterapia c'è una notevole sproporzione tra il numero di fisioterapisti e il numero di pazienti. Questa sproporzione numerica costituisce un onere per il terapeuta e influisce notevolmente sulla qualità dell'esperienza del paziente. L'epidemia di covid e il distanziamento sociale hanno ulteriormente complicato il processo di riabilitazione. Soprattutto per i pazienti che hanno subito un blocco nervoso postoperatorio e soprattutto pazienti come quelli che hanno subito un blocco nervoso periferico degli arti inferiori, questo può rappresentare una vera sfida.

In conseguenza degli ostacoli sopra menzionati, è emersa una nuova tendenza nella riabilitazione basata sulla riabilitazione assistita da robot. Questa tecnologia ha fatto grandi passi avanti negli ultimi anni. La tecnologia è maturata al punto da raggiungere sia il mercato clinico che quello consumer. A SIFSOF ti presentiamo una serie di guanti morbidi per la riabilitazione robotica come SIFREHAB-1.0 e SIFREHAB-1.1 in modo che tu non debba più essere vincolato dalla limitata disponibilità della fisioterapia convenzionale né dal rimborso. Il seguente elenco descrive le caratteristiche principali dei nostri robot morbidi per la riabilitazione della mano robotica:

  • Allenamento con un dito:

Gli studi hanno dimostrato che l'allenamento con un solo dito può migliorare significativamente l'effetto riabilitativo e un'agopuntura più efficace per la riabilitazione funzionale delle dita danneggiate è una nuova speranza per la riabilitazione funzionale della mano. Durante l'uso, il paziente può anche impostare il tempo di flessione e estensione separatamente in base al livello di tensione muscolare per aiutare le dita a flessione ed estensione.

  • Massaggio con onde d'aria delle mani:

è un'altra funzione caratteristica di SIFREHAB-1.1, che svolge un ruolo ausiliario nell'addestramento alla riabilitazione della mano. Prima dell'allenamento, massaggiare per alcuni minuti può favorire la circolazione del sangue e dei tessuti linfatici, accelerare il ritorno dei tessuti sanguigni, liberare i vasi sanguigni bloccati, favorire la circolazione sanguigna e attivare le cellule vascolari; dopo l'allenamento, può migliorare la vitalità delle cellule, l'assorbimento dei tessuti del corpo e promuovere i vasi sanguigni del cuore e del cervello, in modo da alleviare il dolore.

  • Flessione passiva e formazione sull'estensione:

In modalità passiva, la mano interessata indossa un guanto di recupero (riabilitazione). Sotto la guida di SIFREHAB-1.1, fai esercizi di flessione ed estensione per 20 minuti ogni volta, da 2 a 4 volte al giorno.

  • Formazione orientata alle attività:

Guanti di riabilitazione robotica: SIFREHAB-1.1, la mano del paziente afferra la bottiglia d'acqua (o la palla o altro) sul tavolo di fronte a lui vicino alla bocca e la rimette a posto; O vicino a un'altra tazza per versare dell'acqua e rimetterla a posto. Oppure, tenendo la maniglia della porta, prova a ruotare la maniglia della porta e apri la porta. Nella scena della vita domestica quotidiana, fai un allenamento d'azione per 20 minuti ogni volta, da 2 a 4 volte al giorno.

  • Mirror Therapy per la riabilitazione delle funzioni della mano

La mano sana guida la mano colpita, le mani si muovono in modo sincrono, attivano il neurone specchio. Il normale percorso del nervo motore della mano è stato copiato sulla mano interessata e promuove il recupero dell'autonomia cerebrale.

Riferimento: Guanto morbido robotico per l'assistenza combinata e la riabilitazione domiciliare

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

ACCEDI / REGISTRATI
0