Laser per gengivectomia
Gengivectomia laser
18 Marzo 2020
COVID-19-immagine-ecografia polmonare
COVID-19, ecografia polmonare
19 Marzo 2020
mostra tutto

L'impiego di robot di telepresenza nei pronto soccorso

Robot di telepresenza

Il famoso film I, Robot (2004) è basato su una raccolta di nove racconti dello scrittore di fantascienza Isaac Asimov. Le storie apparvero originariamente su riviste di fantascienza tra il 1940 e il 1950, l'anno in cui furono pubblicate per la prima volta insieme in forma di libro.

 Gli eventi della storia si svolgono nel 2035, dove robot altamente intelligenti occupano posizioni di servizio pubblico in tutto il mondo. Dati gli ultimi sviluppi della ricerca e della tecnologia sull'intelligenza artificiale, questo romanzo di fantascienza si rivela incorporare una visione futuristica che può essere implementata in un futuro molto prossimo.

Questo sta diventando un concetto non immaginario, soprattutto nel settore sanitario. Siamo giunti a una fase in cui sentendo la frase “Dr. Robot ”non sembra essere qualcosa di particolare che sentiremmo nei nostri futuri ospedali.

In effetti, il dispiegamento di uno staff medico robotico artificialmente intelligente non sarebbe solo per dimostrare il progresso tecnologico umano. In realtà, è una necessità, soprattutto in alcune aree delicate di un ospedale come i pronto soccorso (ER).

Secondo Mitch Wilkes, direttore associato del Center for Intelligent Systems e professore associato di ingegneria elettrica e informatica alla Vanderbilt University, non sentiremo mai storie di pazienti che muoiono al pronto soccorso dopo attese terribilmente lunghe se uno staff di robot potesse aiutare ad accelerare. il processo di triage ER. 

Ha scritto un articolo che descrive una sala d'attesa del pronto soccorso gestita da chioschi elettronici (come quelli dell'aeroporto) al banco di registrazione. Uno o due robot mobili potrebbero monitorare i pazienti nella sala d'attesa.

Alcuni robot, come SIFROBOT-1.0, può funzionare come assistente di registrazione, in grado di avere alcune conversazioni di base in stile umano con i pazienti e di raccogliere dati di base inclusi semplici dati diagnostici. Il robot di telepresenza: SIFROBOT-1.0 consente ai medici di essere virtualmente presenti accanto ai loro pazienti. Possono chiedere qual è il reclamo del paziente, dove fa male, il livello di dolore e chiedere ai pazienti di misurare la propria temperatura, quindi inviare tutti i dati allo staff clinico.

Il robot funge da chiosco intelligente mobile, che consiste in un touch screen sensibile, telecamere ad alta definizione, un intero set di microfono e un altoparlante. Ancora più importante, il robot può elaborare il linguaggio ed essere lodato tramite istruzioni vocali.

Un'altra caratteristica importante è il videoproiettore di cui dispone il robot. Garantisce ai medici la possibilità di comunicare a distanza con tutti nel pronto soccorso, infermieri o pazienti, senza la necessità di essere fisicamente presenti in ospedale.

I robot artificialmente intelligenti sono considerati da molti osservatori come la tecnologia del futuro che potrebbe garantire un migliore servizio sanitario per i pazienti con condizioni critiche nelle sale d'attesa di pronto soccorso. Poiché aumenta il flusso di lavoro e assicura un'etichettatura rapida dei pazienti, aiuta i medici a decidere quale paziente deve essere prioritario e trattato per primo.

Riferimento: Sistemi e tecnologie intelligenti nell'ingegneria della riabilitazione.

[feedback_di_lancio]

Dichiarazione di non responsabilità: le informazioni fornite in questo articolo sono solo a scopo esplicativo. SIFSOF non è responsabile né per l'uso improprio né per l'uso errato o casuale dei robot.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

ACCEDI / REGISTRATI
0