Blocchi-nervi-periferici-e-fisioterapia-postoperatoria
postoperatorio Blocco del nervo periferico e terapia fisica
29 settembre 2021
Stabilizzazione chirurgica delle fratture costali
Stabilizzazione chirurgica delle fratture costali
October 4, 2021
mostra tutto

Stadiazione ecografica transvaginale del cancro cervicale

Stadiazione ecografica transvaginale del cancro cervicale


Il cancro della cervice è una neoplasia ginecologica comune in tutto il mondo. È il quarto sia per incidenza che per mortalità. Per il cancro della cervice uterina, le valutazioni di imaging e patologia sono incorporate nel sistema di stadiazione della Federazione di ginecologia e ostetricia (FIGO) del 2018 rivisto. Sono aumentati gli usi delle tecniche di imaging per il work-up pre-trattamento del cancro cervicale. Tra le tecniche di imaging per la valutazione del cancro cervicale, l'ecografia è più economica, più veloce e ampiamente disponibile rispetto ad altre tecniche di imaging come la tomografia computerizzata (TC) o la risonanza magnetica (MRI).

Le tecniche avanzate negli ultrasuoni, come il color Doppler, hanno migliorato l'applicazione clinica degli ultrasuoni nel cancro cervicale. L'ecografia può fornire informazioni estremamente accurate sulla rilevazione della presenza del tumore e sulla valutazione dell'estensione locale del tumore se eseguita da ginecologi esperti in ecografia; anche l'esperienza dei lettori è fondamentale per la corretta stadiazione del pretrattamento e la valutazione della risposta al trattamento. Le immagini ecografiche potrebbero essere utili per prevedere la risposta alla chemioterapia neoadiuvante, radioterapia, chemioterapia e chemioradioterapia concomitante in pazienti con cancro cervicale. 

Per il cancro della cervice uterina, le valutazioni di imaging e patologia sono incorporate nel sistema di stadiazione della Fédération internationale de gynécologie et d'obstétrique (FIGO) rivisto nel 2018. È secondo risorse disponibili per l'uso della modalità di imaging per fornire informazioni sulla diffusione locale o sistemica, sulle dimensioni del tumore e sullo stato linfonodale. In uno studio recente è stato riportato che l'inclusione di immagini e reperti patologici chirurgici ha portato a una migrazione dello stadio verso l'alto e per lo più correlata a metastasi linfonodali ea distanza. Inoltre, l'integrazione dei risultati dell'imaging avanzato e della stadiazione chirurgica ha migliorato la stratificazione dei fattori prognostici per mettere in relazione gli esiti di sopravvivenza rispetto al sistema di stadiazione FIGO 2009 per la maggior parte dei casi da una coorte di 1282 pazienti. Sono stati riportati diversi aspetti ecografici di adenocarcinoma (AC) e cancro a cellule squamose (SCC) della cervice. I ricercatori hanno dimostrato isoecogeno o iperecogeno (rispetto allo stroma circostante) in AC e ipoecogeno in SCC usando l'ecografia transvaginale (TVUS). Questo potrebbe essere utile nella valutazione clinica dei tumori cervicali.

Un altro studio presso il Dipartimento di Oncologia Ginecologica, Istituto Nazionale dei Tumori, Milano, Italia ha dimostrato che gli ultrasuoni 2D e 3D hanno mostrato un accordo moderato simile con la risonanza magnetica. È dimostrato che gli esami ecografici 2D e 3D sono meno costosi e più facilmente disponibili rispetto alla risonanza magnetica e dovrebbero essere considerati nel work-up preoperatorio per il cancro della cervice uterina.

Inoltre, l'ecografia Color Doppler transvaginale nel cancro cervicale consente valutazione non invasiva dell'angiogenesi tumorale. Nello studio di Epstein et al, i segnali Color Doppler sono stati trovati in tutti i casi di AC e nel 90% (18/20) dei casi di SCC. C'era poca vascolarizzazione rilevabile trovata nel tessuto cervicale normale. Densità dei microvasi correlata alla sopravvivenza per il cancro della cervice in stadio IB è stata valutata. Anche i risultati del color Doppler associati a fattori di rischio sono stati riportati da a studio che coinvolge la neoangiogenesi misurata nei primi casi di cancro della cervice uterina.

L'immagine ecografica transvaginale in scala di grigi e color Doppler mostra una sezione longitudinale dell'utero con cancro cervicale di una donna di 68 anni. (A) La scala di grigi mostra la massa cervicale (B) color Doppler mostra un flusso sanguigno abbondante nella massa cervicale (C) color Doppler (D) color Doppler Flusso sanguigno.

I parametri angiogenici, inclusa la valutazione soggettiva dell'indice di pulsatilità (PI) e la quantità di vasi all'interno del tumore (scarso-moderato o abbondante), sono stati valutati mediante ecografia color Doppler transvaginale per 27 pazienti con cancro della cervice in stadio iniziale. Sono stati registrati i fattori di rischio (invasione stromale profonda, coinvolgimento parametriale e del margine vaginale, linfonodi positivi, coinvolgimento dello spazio linfovascolare). I tumori con abbondante vascolarizzazione erano significativamente associati al coinvolgimento parametrico, coinvolgimento dello spazio linfatico, metastasi linfonodali pelviche ecc. Il trattamento postoperatorio era significativamente più diffuso nei pazienti con vascolarizzazione abbondante.

Per questo motivo consigliamo vivamente il Color Doppler Transvaginal USB Ultrasound Scanner 4-9 MHz SIFULTRAS-1.3 per l'imaging e la stadiazione del cancro della cervice uterina. Dispone di un touch screen e pulsanti fisici per il controllo del guadagno, filtro wavelet per l'elaborazione delle immagini, pseudo colore, uniformità dell'immagine, correlazione fotogrammi e accelerometro, sensore P/L, bussola elettronica e giroscopio. Misura la profondità, la lunghezza e l'area. Dotato di fotocamera da 5M pixel per telemedicina, radio FM stereo e batteria da 5000mAh, fino a 3 ore di ecografie continue. Questa ecografia transvaginale viene utilizzata anche dai medici per esaminare altri organi riproduttivi femminili. Questo include l'utero, la vescica urinaria, le tube di Falloppio, le ovaie e la vagina.

L'ecografia cervicale viene eseguita da un ginecologo qualificato con una formazione in ecografia*

Riferimento: Accordo di ecografia transvaginale bidimensionale e tridimensionale con risonanza magnetica nella valutazione dell'infiltrazione parametriale nel cancro cervicale
Applicazioni aggiornate degli ultrasuoni nel cancro della cervice uterina

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

ACCEDI / REGISTRATI
0