Disinfezione con luce UVC
4 vantaggi dell'utilizzo della luce ultravioletta per la disinfezione
1 Marzo 2021
Robot di telepresenza
Robot di telepresenza e telemedicina
13 Marzo 2021
mostra tutto

Terapia occupazionale per l'emiparesi

Terapia occupazionale

Ogni anno più di 750,000 persone sono colpite da un ictus cerebrale dannoso. Da questi attacchi, l'80% rimane con un certo grado di perdita di funzione motoria e forza su un lato del corpo. Questa debolezza che ne deriva è chiamata emiparesi e limita la destrezza delle mani e delle braccia delle persone. Questi pazienti sono lasciati a cercare una terapia riabilitativa convenzionale o una forma alternativa di assistenza fisica.

Le risorse attuali sono costose e sono fornite principalmente da professionisti sanitari all'interno di un ospedale o di una struttura medica. Insieme alla terapia occupazionale, i dispositivi utilizzati per il trattamento dei pazienti sono per lo più di grandi dimensioni tavolo macchine o non sono alimentati solo fornendo l'offerta di resistenza fisica per il paziente con cui lavorare.

Reinserimento di forza nella mano paretica è migliorata attraverso il movimento controllato ripetitivo della terapia occupazionale per la riabilitazione dell'ictus comporta la ripetizione di compiti che aiutano a svolgere i compiti della vita quotidiana. Nella terapia occupazionale ciò comporta vari compiti e giochi che aumentano la forza e la destrezza. Queste attività includono esercizi come raccogliere oggetti e metterli altrove, vestirsi, mangiare; e altri compiti simili che richiedono l'apertura e la chiusura della mano e la manipolazione degli oggetti in coordinazione. Inoltre il livello di difficoltà di ciascun compito dipende dal livello di funzionalità del paziente e dalla valutazione del terapista occupazionale. La terapia occupazionale è adattata alle esigenze e alle capacità dell'utente e man mano che la loro funzionalità migliora, il livello di terapia aumenta.   

SIFSOF mirava a creare Guanti robotici riabilitativi può indossare e utilizzare per ripristinare la funzionalità della mano. A I guanti robotici riabilitativi sono in grado di attivare il movimento delle dita con una serie di cavi. I cavi in ​​kevlar sono stati fissati a un guanto in tessuto tramite guide in plastica personalizzate. 
Il guanto potrebbe essere implementato per il recupero dell'utente in modo più indipendente.

La modalità di commutazione di guanto robotico riabilitativo consente la posizione diretta e il controllo della forza delle dita e della presa. La modalità di controllo programmabile consente al terapista di creare un regime di esercizi che l'utente può attivare. Il concetto era quello di avere un guanto che potesse applicare forze di trazione per aiutare il movimento della mano. 

Ad esempio l'assistenza dei guanti robotici per la riabilitazione portatile: SIFREHAB-1.0 amplificherebbe la forza nella direzione in cui l'utente tenta di muoversi (mano aperta o chiusa). Il guanto può anche fornire resistenza nella direzione opposta per aiutare l'utente a stabilizzare i propri movimenti, o per esercizi di tono muscolare. Il progetto potrebbe essere implementato per una varietà di utenti ed esigenze, come il recupero dei sopravvissuti all'ictus.  

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

ACCEDI / REGISTRATI
0