Riabilitazione per la sindrome di Guillain-Barre
Riabilitazione per la sindrome di Guillain-Barre
25 Agosto 2021
Reperti ecografici nella steatosi epatica
Malattia del fegato grasso non alcolica Diagnosi ecografica al letto del paziente
31 Agosto 2021
mostra tutto

Riparazione delle ferite con la Laserterapia

Guarigione delle ferite con la terapia laser

Le ferite sono lesioni allo strato epidermico, a seguito di danni ai tessuti causati da lesioni da movimento ripetitivo, tagli, graffi, ustioni o interventi chirurgici. Alcune ferite sono troppo difficili da trattare e potrebbero volerci anni per guarire.

 Ci sono 2 tipi di ferite: 

 Ferita chiusa: la superficie della pelle è intatta, ma i tessuti sottostanti possono essere danneggiati

 Ferite aperte: la pelle è spaccata o screpolata e i tessuti sottostanti sono esposti all'ambiente esterno.

In effetti, alcuni fattori possono influenzare il processo di guarigione delle ferite. Come l'età, lo stato immunitario, la malnutrizione, le infezioni, il fumo, il diabete e i farmaci... 

In questi casi, la Laserterapia è più precisa ed efficace degli interventi chirurgici tradizionali che possono causare più cicatrici.

Infatti, i laser accelerano i processi di guarigione naturali del corpo utilizzando una lunghezza d'onda della luce per aumentare il flusso sanguigno nel sito della ferita.

La luce del laser stimola anche i mattoni del collagene, che è importante nella guarigione delle ferite dei tessuti danneggiati poiché è essenziale per sostituire i vecchi tessuti o per riparare le lesioni. Di conseguenza, la terapia laser è efficace sia su ferite aperte che su ferite chiuse.

 Il termoprotettore SIFLASER-1.4 offre opzioni di trattamento versatili. Può essere impostato per funzionare fino a 10 W, consentendo ai medici o fisioterapisti che utilizzano questo dispositivo di accelerare i processi di riparazione della cellula migliorando l'attività dei globuli bianchi, migliorare la circolazione sanguigna, rilasciare endorfine che combattono il dolore, ridurre l'infiammazione e incoraggiare la crescita di nuovi tessuti sani.

Inoltre, SIFLASER-1.4 viene fornito con una diversa capacità di lunghezza d'onda (810 nm, 980 nm, 1064 nm) che consente al laser di penetrare nel corpo, raggiungendo la profondità necessaria per trattare il danno del tessuto a seconda del caso del paziente e dell'area da trattare. Pertanto, causando meno cicatrici e gonfiore rispetto alle forme tradizionali di chirurgia e riducendo le possibilità di riapertura della ferita.

L'utilizzo di questa procedura è indolore e non invasivo. Ogni trattamento richiede in genere solo pochi minuti. Il numero di trattamenti richiesti può variare a seconda della gravità della condizione, ma molti pazienti sperimentano un miglioramento significativo dopo solo un paio di trattamenti.

 La terapia laser può essere un meraviglioso coadiuvante per la guarigione delle ferite. Di conseguenza, il SIFLASER-1.4 è particolarmente adatto per il trattamento di questo tipo di condizione. Diversi medici possono usarlo per migliorare le loro prestazioni ottenendo effetti terapeutici più evidenti. I pazienti saranno anche in grado di guarire più velocemente con le operazioni laser. Avranno meno dolore, gonfiore e cicatrici rispetto agli interventi chirurgici tradizionali.

Rif: Terapia laser

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

ACCEDI / REGISTRATI
0